Crea sito

Facebook lavora sulla sua Siri

Facebook lavora sulla sua Siri

Presto anche Facebook potrebbe presentare al mondo la sua assistente vocale. Il social network ha infatti appena acquistato un’interessante startup: Wit.ai. Si tratta di una piattaforma dedicata agli sviluppatori che dovrebbe rimanere aperta e gratuita. Oltre 6mila developer già collaborano al progetto: mentre mettono a punto meccanismi di riconoscimento vocale. Se da una parte Facebook potrebbe limitarsi a portare a casa un’interessante piattaforma di riferimento per sviluppatori, cercando di coinvolgere quel target di alto livello nel proprio programma pubblicitario, dall’altra molti osservatori suggeriscono, anche sulla base delle notizie trapelate nelle scorse settimane, che i frutti o quantomeno gli sforzi del lavoro di quella community possano essere utili all’integrazione di un servizio in stile Siri.

Non si tratterebbe tanto di un’assistente come Siri, Cortana di Microsoft o Google Now, quanto di un meccanismo di sintesi vocale in grado di comprendere il linguaggio naturale e consentirci di chattare vocalmente su Messenger senza digitare alcun testo. Nulla impedirebbe di abilitare il sistema anche per “vivere” Facebook almeno in buona parte con la voce, pubblicando post o esprimendo “like” quasi in automatico, mentre navighiamo o siamo impegnati in altro.

Qualche tempo fa il fondatore di Wit.ai. aveva raccontato che il suo obiettivo finale è quello di costruire personalità artificiali sulla falsa riga del film Her, la pellicola diretta da Spike Jonze.

Come sempre staremo a vedere e vi terremo informati sugli sviluppi.

Se volete  essere sempre aggiornati su tutto ciò che concerne il blog basta un “mi piace” alla fanpage, oppure iscrivetevi alla Newsletter. Vi aspetto numerosi!

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*