Lezione 6: il legame ionico

 

Il legame ionico si può stabilire solo tra due atomi diversi che abbiano una forte differenza di elettronegatività.

L’esempio classico per questo tipo do legame è dato dal comune sale da cucina, il cloruro di sodio NaCl.

L’atomo di sodio ha questa configurazione elettronica:

conf-Na

 

 

 

confNa

 

 

 

mentre il cloro possiede quest’altra configurazione elettronica:

 

conf-Na

 

 

 

confCl

 

 

 

Nell’ultimo livello energetico il sodio ha un solo elettrone mentre il cloro ne ha sette. Ragionando in termini di regola dell’ottetto si capisce subito che se il sodio cedesse il suo elettrone si ritroverebbe con otto elettroni nel suo ultimo livello energetico, mentre il cloro se acquistasse un elettrone si ritroverebbe con otto elettroni nel suo livello più esterno. I due atomi tra le altre cose raggiungerebbero la configurazione del gas nobile più vicino: il sodio raggiungerebbe la configurazione elettronica del neon mentre il cloro quella dell’argon.

Il ragionamento viene confermato da altri due dati: l’energia di prima ionizzazione del sodio è molto bassa mentre l’elettronegatività del cloro è molto alta, ergo, il sodio cederà facilmente il suo elettrone e il cloro lo accetterà ben volentieri (per delucidazioni sull’energia di prima ionizzazione ed elettronegatività vedi Lezione 4: la tavola periodica).

Possiamo rappresentare la reazione con la simbologia di Lewis:

 

NaCl

 

 

 

 

Il cloro acquistando un elettrone diventa uno ione negativo mentre il sodio, cedendo un elettrone, uno ione positivo. Le conseguenze dovute a questo tipo di legame sono l’instaurarsi di forze attrattive elettrostatiche omnidirezionali che fanno sì che gli atomi si organizzino in pacchetti piuttosto rigidi chiamati reticoli cristallini. Infatti il sale da cucina, così come altri sali, si presenta in forma cristallina. Lo ione Na+ è circondato da sei ioni Cl, disposti ai vertici di un ottaedro; da parte sua, anche uno ione Cl è circondato da sei ioni Na+ disposti ai vertici di un ottaedro. La struttura cristallina è data dalla ripetizione regolare di questa struttura (vedi figura).

NaCl-reticolo

Se volete  essere sempre aggiornati su tutto ciò che concerne il blog basta un “mi piace” alla fanpage. Vi aspetto numerosi!

No comments yet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*